In vetta all’Alpe di Giumello e riprese col Drone

In vetta all'Alpe di Giumello e riprese col Drone
Salita in vetta all’Alpe Giumello, non una delle vette più alte del Lario, visto che resta a nemmeno 1.800 metri di altitudine ma comunque suggestiva poiché dalla croce si può vedere l’intero ramo del lago da Colico alla diramazione con vista su Bellagio. Suggestiva anche la vista del Legnoncino (1.711) e del fratello maggiore, il monte Legnone (2.610) che restano proprio di fronte all’Alpe Giumnello, in direzione Nord. Si arriva con l’auto al rifugio/ristorante Genio, che resta proprio in prossimità del parcheggio auto. Il ristorante, oltre ad offrire piatti tipici della Valsassina, vende anche prodotti artigianali fatti negli alpeggi vicini come formaggi, bresaola, amari e genepì. Consiglio una sosta per pranzo perché la qualità del cibo è ottima e il personale molto cordiale; prezzo un tantino alto per la zona ma ne vale la pena. Dal parcheggio si può iniziare la salita verso la croce di Giumello, il dislivello da percorrere è di circa 250 metri e si fa tranquillamente in una mezzoretta a passo lento. La fatica, non molta devo dire, è ad ogni modo ripagata dallo splendido panorama che si gode dalla vetta. Personalmente, a parte la vista del lago di Como, mi ha impressionato la maestosità del Monte Legnone, posto proprio di fronte alla croce a distanza tale da apprezzare la grandezza di questa montagna imponente che, con i suoi 2.610 metri, è la più alta vetta delle Orobie. In conclusione, vista la facilità nel raggiungere sia il parcheggio che la vetta, è un’escursione che consiglio anche alle famiglie che hanno figli al seguito, sicuramente un ottima esperienza anche per i più piccini.
Se ti è piaciuto il video, cerca sul canale, ne troverai altri ancora più belli e, per non perdere le prossime riprese col drone sulle bellezze del lago di como e non solo, iscriviti subito al canale e metti un like al video. Grazie.

In vetta all’Alpe di Giumello e riprese col Drone